Cerca
iscriviti alla newsletter
artedonne


Iscriviti

Mona Hatoum

MAD
MUSEO di ARTE delle DONNE

villa5 28 - 30 gennaio 2011

 

MONA HATOUM 1952 Beirut (Libano) - vive tra Londra e Berlino

 

Nasce a Beirut da una famiglia palestinese e nel 1975 è a Londra quando scoppia la guerra civile in Libano che le impedisce di tornare; da quel momento vive a Londra e oggi anche a Berlino.

Con una carriera che abbraccia quasi un trentennio Mona Hatoum è un’artista di primo piano nel panorama artistico contemporaneo e un’attivista. L’identità culturale, il nomadismo geografico, la minaccia della guerra, il senso di precarietà esistenziale e di spaesamento, sono alla base del suo lavoro che : mette al centro il corpo inteso non semplicemente come spazio dell’operazione artistica, come nella body art, ma come confine biologico e contemporaneamente luogo di protesta e provocazione. In modo analogo lavora sul concetto di casa, introducendo nei luoghi della domesticità elementi di straniamento e minaccia.


 

 

 

 

 

 

 

Le opere di Mona Hatoum sono state presentate nei più prestigiosi spazi espositivi di Europa, Stati Uniti, Canada e Australia. Con la mostra The Entire World as a Foreign Land Mona Hatoum inaugura nel 2000 la Tate Britain di Londra. Nel 2004 la più ampia e completa antologica mai realizzata sull’artista viene presentata alla Hamburger Kunsthalle e successivamente ospitata al Kunstmuseum Bonn, al Magasin 3 Stockholm Konsthall e al Sydney Museum of Contemporary Art. Dal 1995 ha partecipato più volte alla Biennale Arte di Venezia, a quella di Istanbul (1995), di Sydney (2006); nel 2007 alla Triennale di Auckland e alla Biennale di Sharja. Tra le personali più recenti: Undercurrent alla XIII Biennale Donna Ferrara (2008); Measures of Entanglement, UCCA, Pechino (2009) e Interior Landscape, Fondazione Querini Stampalia Venezia (2009).

17 (640x477)